Dal 27 al 31 agosto scorso si è svolto presso il Mancini Park Hotel di Roma il

1^ International Rome Goalkeeper Camp, organizzato dalla ImParando Academy di Roma con sede al Salaria Sport Village e dalla Next generation Keepers scuola portieri di Toronto affiliata con la stessa ImParando Academy.

I responsabili delle due scuole portieri Matteo Bonavolontà ed Emanuele Ameltonis Allenatori professionisti ed ex portieri professionisti ci fanno il bilancio di questo originale ed unico camp dedicato interamente ai portieri.
“Abbiamo concluso questo camp raggiungendo interamente gli obiettivi prefissati.
Si è creato un mix di emozioni uniche, grazie allo scambio non solo tecnico ma anche culturale tra atleti provenienti sia dal Canada che dall’Italia con una buona presenza anche di ragazze provenienti dai campionati calcistici Nord Americani.
Sono due anni che abbiamo iniziato questo progetto e tra noi c’è sempre stato uno scambio continuo di idee, tecniche ed iniziative riportate in campo durante tutti i nostri stage sia a Toronto che a Roma.
In questi due anni noi tecnici insieme a nostri giovani portieri siamo volati oltre oceano e viceversa per partecipare ai camp organizzati dalle due scuole, spianando la strada a questa collaborazione unica.
Questo è stato il primo anno che entrambe le scuole organizzano un camp Internazionale unendo le loro forze.
I portieri durante la settimana hanno lavorato in campo seguiti da uno staff non solo italiano ma anche proveniente da Canada, America e Australia, allenando giornalmente tutti gli aspetti del portiere.
La grandezza di questa iniziativa sta nella condivisione della stessa filosofia e linee guida per il ruolo, nonostante i paesi siano divisi da migliaia di chilometri. Ci sentiamo vicini nella cultura del lavoro attraverso un codice etico e comportamentale condiviso e rispettato da tutti, e nella cura di aspetti importantissimi per queste fasce di età, tra cui la coordinazione, la destrezza,la tecnica e l’aspetto psicologico il cui ruolo richiede tanta attenzione e cura.
Ci sono state anche lezioni di inglese per i partecipanti italiani il tutto nella fantastica location del Mancini Park hotel che ci ha messo a disposizione anche la piscina e la palestra, mentre per gli allievi canadesi sono stati organizzati tour culturali nella città eterna, assistendo anche al match Roma-Atalanta allo stadio Olimpico.
Siamo gia al lavoro per sbarcare in altri continenti portando la filosofia della scuola portieri italiana in tutto il modo, perchè il ruolo richiede competenza, professionalità, impegno e soprattutto confronto continuo, utile per crescere sia nello sport che nella vita!”